Sei qui: Home

M'ILLUMINO DI MENO - 24 FEBBRAIO 2017 - FESTA DEL RISPARMIO ENERGETICO

stemma BORGO stemma comune di Borgofranco d'Ivrea
Il Comune di Borgofranco d'Ivrea aderisce, anche quest'anno all'iniziativa M'Illumino di Meno e invita tutti i cittadini ad aderire al decalogo per il risparmio energetico e, in particolare, ad usare la bicicletta ed ogni altro mezzo a basso impatto energetico. Per visualizzare il decalogo diffuso dall'Amministrazione comunale cliccare qui.
 
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 15 Febbraio 2017 12:02 )
 

AVVISO ATTIVAZIONE MUDE ONLINE DAL 01.02.2017

Mude stemma comune di Borgofranco d'Ivrea
 
Il Comune di Borgofranco d'Ivrea ha aderito al Sistema M.U.D.E., progetto regionale per la semplificazione delle procedure amministrative. Pertanto, a partire dal 01.02.2017, sarà obbligatorio presentare le tipologie di istanze, presenti su tale sistema, e provvedere alla loro trasmissione telematica all'Ufficio di Edilizia Privata, Urbanistica, Ambiente, SUAP del Comune. Nel periodo tra il 01.02.2017 e il 01.03.2017 saranno accettate sia le pratiche online che le pratiche cartacee. Per accedere al M.U.D.E. cliccare qui. Per visualizzare l'avviso completo cliccare qui.
 
Ultimo aggiornamento ( Giovedì 02 Febbraio 2017 17:02 )
 

CALENDARIO RACCOLTA RIFIUTI

Raccolta Differenziata stemma comune di Borgofranco d'Ivrea

La Società Canavesana Servizi S.p.A. ha comunicato il calendario per la raccolta rifiuti nelle frazioni, nel capoluogo e il calendario della raccolta degli sfalci.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 16 Febbraio 2017 08:43 )
 

INCONTRI DEL VENERDI' con il CORO BAJOLESE e il Centro Etnologico Canavesano

Proseguono  a Bajo Dora gli "Incontri del Venerdì"  2016-2017  a cura del Centro Etnologico Canavesano. I prossimi incontri sono sul sito www.cec.bajodora.it

Venerdì 24 febbraio
Le canzoni del tempo passato
a cura di Giovanni Gillone
Cantano Alessandra e Giampiero

Venerdì 3 marzo
I suonatori di strumenti popolari:
Il gruppo Trigomigo della Valvaraita
A cura di Rinaldo Doro

Venerdì 7 aprile
I nostri partigiani

Venerdì 12 maggio
Elena Camerlo
docente di pianoforte e i suoi amici della “Classica”

 
Ultimo aggiornamento ( Martedì 07 Febbraio 2017 17:23 )
 

GAL: Contributi alle imprese

GAL VALLI DEL CANAVESE

contributi per nuove imprese e lo sviluppo di quelle già esistenti

Il GAL Valli del Canavese (di cui fa parte anche il Comune di Borgofranco) ha effettuato, nel mese di Febbraio 2016 e in quello di Novembre 2016, una serie di incontri per le imprese del territorio, finalizzati alla redazione del Piano di Sviluppo Locale (PSL) Leader delle aree rurali montane di propria competenza (anche Borgofranco)  per il periodo 2014-2020.

Il GAL è ancora a disposizione per un’accurata analisi dei fabbisogni e conoscere le proposte progettuali e di investimento delle imprese locali, al fine di elaborare una strategia condivisa sul territorio che risponda ai principi di innovazione e sviluppo delle imprese e per spiegare le modalità di accompagnamento per lo sviluppo dell’idea imprenditoriale e le possibilità di contributo connesse.

Le misure del bando riguardano i seguenti SETTORI D’IMPRESA

Turistico, ricettivo

 e servizi al turista

Creazione d’impresa

( per i soggetti che desiderano avviare una nuova attività)

Forestale e prima lavorazione del legno

(segherie, essicazione, …)

Agroalimentare

(produzione e commercializzazione prodotti tipici)

Tutte le informazioni le potrete richiedere a RIVARA, Villa Ogliani, corso Ogliani 9 contattando gli Uffici del GAL al n° telefonico 0124/310109 

o scrivendo a www.galvallidelcanavese.it    SCARICA il PSL

Ultimo aggiornamento ( Martedì 07 Febbraio 2017 18:02 )
 

CONTRIBUTI per le aziende turistiche, alimentari e legno-forestale

CONTRIBUTI a fondo perduto per la vostra azienda 

È stato approvato dalla Regione Piemonte il Programma di sviluppo locale (Psl) 2014-2020 del GAL Valli del Canavese che si avvale di fondi dell’Unione europea. Si tratta di un importante piano di interventi che finanzia lo sviluppo del territorio in cui opera la vostra azienda con riferimento ai settori alimentare, legno-forestale, turismoche prevede l’assegnazione di importanti contributi a fondo perduto.

Se volete saperne di più Info: Gal Valli del Canavese, tel. 0124 310109 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 03 Febbraio 2017 13:03 )
 

NOVITA' E SEMPLIFICAZIONE AL REGOLAMENTO FORESTALE DELLA REGIONE PIEMONTE

Sono entrate in vigore il 01.09.2015 importanti modifiche e semplificazioni, introdotte con D.P.G.R. n. 4/R/2015, al Regolamento forestale della Regione Piemonte, emanato nel 2011 con D.P.G.R. n. 8/R.
Le principali novità:
- La comunicazione corredata da relazione tecnica (art. 5) viene eliminata e contestualmente vengono ridefiniti i casi per cui sono previste la comunicazione semplice (art. 4) o l'autorizzazione con progetto d'intervento (art. 6).
- Non sono richieste comunicazioni per tagli fino a 150 quintali per anno solare, destinati all'autoconsumo del proprietario, del possessore o dell'acquirente del bosco in piedi.
- Nei boschi a governo a misto il taglio della componente a fustaia dovrà rispettare le epoche di intervento di quella a ceduo (art. 18), tali epoche valgono anche per i robinieti e i castagneti, per i quali sono previste modalità di gestione specifiche (art. 55), a prescindere dalla forma di governo.
- Requisiti professionali per l’esecuzione degli interventi selvicolturali (art. 31): gli interventi su superfici superiori ai 5.000 m2 devono essere realizzati da almeno un operatore in possesso di specifiche competenze professionali.
Ulteriori informazioni sono disponibili presso gli Sportelli forestali e sul sito http://www.regione.piemonte.it/foreste/it/
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 23 Novembre 2016 08:25 )
 

RAVVEDIMENTO OPEROSO IMU E TASI

Con il DLgs 158/2015, è stato riformato il sistema sanzionatorio penale e amministrativo con decorrenza 01/01/2017 anticipato al 01/01/2016 dalla Legge di Stabilità 2016 al comma 133.

Per quanto di interesse ai fini del Ravvedimento operoso IMU, TASI e TARI, il DLgs 158/2015 stabilisce che la sanzione per omessi o parziali versamenti venga applicata con riduzione a metà per versamenti effettuati nei primi 90 giorni dopo la scadenza.

L'Ufficio Tributi rimane a disposizione dei contribuenti per ulteriori informazioni e verifiche nel calcolo dei versamenti TARI, IMU e TASI. 

Per i dettagli vai alla sezione Ravvedimento operoso

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 04 Maggio 2016 16:21 )
 
Joomla extensions by Siteground Hosting

INFORMATIVA: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori infomazioni sui cookie utilizzati in questo sito guarda la nostra privacy policy.

Accetto l’utilizzo dei cookie su questo sito.

EU Cookie Directive